index
 

Home page I In primo piano I Contatta I Area utenti I Registrati I

 
 
 
   
La sede: l'Isic
Il Centro di ricerche Frezzi
Federico Frezzi
   
   
 

Da lu centru de lu munnu

Federico Frezzi e il “Quadriregio”
nel Sesto Centenario della morte (1416-2016)

Nella Foligno di Federico Frezzi.

La chiesa di San Domenico

Il Quadriregio nell’era digitale

De Diis Topicis Fulginatium Epistola

I Palazzi pubblici di Foligno

Il vescovo e il notaio / 2

De Clitumno flumine - Presentazione

In dialetto. Presentazione

Archeo Foligno - Fulginia

I Trinci di Foligno in DVD

Giornata Frezziana 2011

Settimana della cultura 2011

Convenzione con l'Archivio di Stato

Cena Conviviale 2011

Incontri, dialoghi e armonie. Assisi

Rinnovo cariche sociali

I tesori della provincia italiana

Cena Conviviale 2010

Progetto Ricerca d'Archivio

Alternanza Scuola-Lavoro in Archivio

Il Quadriregio a Teatro con la Scuola

Pisani, l'Arcadia e i Rinvigoriti

Presentazione del Quadriregio 1481

Conferenza al Kiwanis Club di Foligno

Presentazione del Centro di Ricerche

Conferenza stampa

Presentazione libro di E. Laureti

Convegno domenicano a Fiesole

Conferenza Archeoclub

Conferenza UniTre

Corso formazione docenti

   
   
   

Federico Frezzi da Foligno

 
   
 

Biblioteca Universitaria di Bologna, ms. 989 - particolare (presunto ritratto di Federico Frezzi)

 
 
 
 

Nato intorno al 1350, probabilmente in Foligno dato il costante riferimento che i documenti fanno a questa città dopo la citazione del nome Federico, troviamo Frezzi in Orvieto nel 1378 dove forse è maestro di logica; nel 1375 si trova a Perugia: qui, potrebbe ricoprire l’incarico di lettore di filosofia; nel 1376 è cursor sententiarum in Firenze, cioè vi insegna in qualità di baccelliere sentenziario non formato; nel 1378 è baccelliere biblico in Pisa dove temporaneamente si trova lo Studio generale della provincia Romana dell’Ordine. Qui il lector principalis è Giovanni di Domenico. In Pisa, Frezzi frequenta Chiara Gambacurta; della cerchia osservante a lei collegati fanno parte anche Giovanni di Domenico, Tommaso di Bernardo Aiutamicristo, Lorenzo di Ripafratta. Dal 1381 al 1386, Federico è priore del convento di San Romano in Lucca; nel 1386 tiene un corso annuale in Bologna come baccelliere sentenziario formato pro magisterio obtinendo. Nel 1388, nel 1393, 1394, 1395, e 1400 la sua presenza è documentata in Foligno; nel frattempo, è diventato maestro in teologia (1390-1391), avendo conseguito la licenza dottorale in Pisa (Simone da Càscina ne ha tenuto il sermo licentiae), e vicario della provincia romana dell’Ordine (1392); a cavallo del 1402-1403 diventa priore della medesima provincia, nello stesso anno (16 novembre) Bonifacio IX lo nomina vescovo di Foligno; sarà consacrato il 17 febbraio 1404. Nel 1415-16 è presente a Costanza per partecipare al Concilio; qui muore intorno al 23 marzo. L’orazione funebre è tenuta proprio in quel giorno da Leonardo Stazio Dati.

 
     
   
 
   
index
 

Centro studi Federico Frezzi - Foligno (PG) - C.F. 91036200540, Disclaimer - tutti i diritti riservati - adv: artroom